GUIDA DI CRACOVIA E CONSIGLI UTILI

Passeggiamo a Cracovia

Cracovia con tutte le sue peculiari caratteristiche, ancora non inserita nelle mete dei grandi tour operator, è tra le più affascinanti città europee. Non è un caso che tutti quelli che hanno visitato Cracovia per la prima volta sono restati piacevolmente meravigliati dalle sue particolarità e tutti ne conservano un bellissimo ricordo insieme al desiderio di ritornarci.

Il nostro portale è un punto di riferimento per i turisti italiani che per la prima volta giungono a Cracovia ed  è anche una’ottima fonte di notizie e consigli utili per trascorrere le vacanze, lunghe o brevi che siano, in piena serenità.

Cracovia offre un’infinità di possibili sistemazioni alberghiere, in appartamenti con affitto settimanale o camere; dipende solo dalle esigenze e dal budget di spesa dei visitatori. E’ interessante però sapere che anche le sistemazioni più economiche sono molto accoglienti e soddisfacenti. Anche il quartiere ebraico Kazimierz offre una notevole possibilità di sistemazioni in hotel, hostel e camere e lo consigliamo in particolare ai turisti giovani in quanto è uno dei posti più frequentati dai ragazzi e dagli studenti cracoviani e stranieri, ricco di localini, ristoranti e bar, dove nei week end si accende la vita notturna e ci si gongola sino a notte inoltrata.

tramIniziamo col dire che per visitare Cracovia non abbiamo bisogno assolutamente della nostra auto in quanto le linee dei servizi di trasporto pubbliche, tram ed autobus, sono capillari, precise ed economiche e conseguentemente ci permettono di spostarci in tutti i punti della città con estrema facilità senza l’assillo dei parcheggi o della viabilità. I biglietti per tram/autobus costano 3,20-zł (per 15 minuti), 3,80 zł (per 30 minuti) ecc. permettendoci di raggiungere le nostre mete in pochi minuti spendendo pochissimo. In alternativa si può usufruire del servizio taxi che a Cracovia ha una tariffazione molto diversa dalle tariffe a cui sono abituati gli italiani; nel caso di utilizzo noi consigliamo di contattare la compagnia ICAR, al numero telefonico di telefonia fissa 126535555 (il call center risponde anche in inglese).

Giunti a Cracovia, la prima cosa da fare è la conversione della valuta da EUR in polacchi (cod. ISO: PLN); ci sono uffici cambi (Kantor) un po’ ovunque ma, prima di effettuare il cambio è bene aggiornarsi sul valore dell’Euro in quanto, come in tutte le grandi città, c’è sempre la persona onesta e quella meno onesta. In questo periodo il cambio è di circa 1 a 4,15/4,18, cioè con un Euro si possono comprare in media circa 4,16 Zł polacchi (consigliamo di cambiare solo un minimo in aeroporto). Mettendo la nostra esperienza a disposizione dei nostri lettori consigliamo di guardare i Kantor in Plac Szczepański ed in ul. Szewska, entrambe adiacenti a Rynek Głowny (Piazza del Mercato).

In secondo luogo, se la vostra vacanza durerà qualche giorno, potete acquistare una sim telefonica ricaricabile di qualche compagnia polacca, PLUS, PLAY, ORANGE ecc., in quanto le tariffe interne e diplus roaming sono molto convenienti; c’è anche la possibilità di acquistare il pacchetto internet, sempre ricaricabile, se il vostro terminale supporta anche questa applicazione. Ci sono punti vendita delle varie compagnie un po’ ovunque in città; per noi stessi e per il nostro staff abbiamo deciso di usufruire della compagnia PLUS, con tariffe e pacchetto internet molto economico.

 

Una volta espletate tutte le incombenze relative a tutto ciò che riguarda l’inizio del vostro soggiorno vi potrete dedicare alla visita della città.

Passeggiando nella Piazza del Mercato (Rynek Głowny), la piazza medievale più grande d’Europa ed il fulcro del centro storico di Cracovia, ci si accorge che è proprio qui che maggiormente si vive in un’atmosfera del tutto particolare dove, insieme ai magnifici palazzi del 1600 e del 1700, alcuni dei quali portano chiaramente lo stile architettonico veneto, sorge la Torre del Municipio, il Mercato dei Tessuti (Sukiennice) centro commerciale per acquistare souvenir e prodotti tipici di Cracovia e della Polonia, e la Basilica di Santa Maria (Mariacki).

Ed è nella stessa piazza che sorgono anche decine e decine di 

IMGP2181 ristoranti, bar, locali, negozi la maggior parte dei quali inseriti perfettamente nel contesto architettonico. Chi passeggia in piazza o nelle antiche via adiacenti   vive la magica atmosfera presente in questi luoghi tra centinaia di turisti, cittadini cracoviensi indaffarati, bravissimi artisti da strada presenti un po’ ovunque, carrozze dell’epoca che portano in giro i visitatori (100/150Zł per giro) e gli ombrelloni con i tavolini dei ristoranti, presenti sui lati della piazza che ospita quotidianamente il mercato dei fiori e che riempie di colori tutta l’area.

Per mangiare un ottimo pranzo o semplicemente per gustare una delle birre polacche comodamente seduti in piazza il turista non ha che scegliere tra bar e ristoranti di tutti i prezzi. A Cracovia, ed in particolare nell’area del centro storico vi sono ristoranti tipici polacchi e tantissimi ristoranti etnici tra cui anche diversi ristoranti italiani; anche per i ristoranti la scelta è grandissima e dipende dalle esigenze e dalmorskieoko budget di spesa dei visitatori. Si possono degustare le tipiche pietanze polacche, seduti in locali arredati in stile polacco di montagna o di campagna spendendo realmente poco; noi consigliamo anche di cercare in Plac Szczepański dove c’è un ristorante tipico polacco con piatti davvero gustosi, preparati secondo la vera tradizione polacca di montagna e con prezzi abbastanza economici.

Per chi invece, oltre che assaggiare le pietanze polacche volesse gustare anche le pietanze nostrane, in ambienti italiani con cucina tutta italiana a base di carni o di pesce, ci sono quattro o cinque locali  realmente italiani (con cuochi italiani, prodotti italiani,  camerieri che parlano l’italiano e chiaramente proprietari italiani) che offrono tali cibi, ma bisogna essere veramente attenti nella scelta del locale (nel nostro sito sono indicati chiaramente tali ristoranti e c’è anche la possibilità di stampare voucher che permettono sconti particolari ai nostri lettori) in quanto, FOTO 3così come un po’ in tutte le parti del mondo, ci sono anche ristoranti che hanno solo il nome italiano e dove si ha la sgradita sorpresa di mangiare cibi che vagamente cercano di somigliare a quelli italiani e di pagare cifre più alte della media (noi consigliamo sempre, prima di accomodarsi ai tavoli, di leggere con molta attenzione il menù dal quale si evincerà sicuramente l’originalità o meno delle pietanze, spesso anche nella descrizione dei cibi ci sono errori); sconsigliamo vivamente il più vecchio ristorante con nome italiano sito nella Piazza del Mercato in quanto oltre ad avere prezzi più alti della media non ha assolutamente nulla di italiano se non il nome.

 

Per gli appassionati della cucina campana segnialiamo l'apertura di una nuova pizzeria - trattoria, situata nella zona del centro (ul. Karmelicka), dove si potrà gustare l'unica "vera pizza" (anche il forno a legna è stato acquistato in Campania, a Sorrento) napoletana, a Cracovia, oltre ai tipici piatti della cucina partenopea; una nota particolare la evidenziamo per il "caffè": il vero caffè italiano preparato con machina da caffè "a leva" che rispetta tutte le tradizioni italiane. Sicuramente i nostri turisti ameranno provare le specialità polacche ma, la pizza ed il caffè italiani restano insostituibili!

Da non perdere è la visita al Castello di Wawel, con il Palazzo Reale e la Cattedrale. La Cattedrale del Castello è uno dei luoghi di culto più importanti della Polonia, all’interno si trovano le tombe dei più importanti re di Polonia. All’interno della Cattedrale consigliamo la visita all’imponente Campana di Sigismondo, risalente al 1520, che viene suonata solo in occasioni particolari come ad esempio per l’elezione di un Papa. La Campana è fatta di bronzo, pesa quasi 11.000 kg, alta 2,58m, larga 2,50m alla base è la campana da chiese più grande della Polonia. Vi ricordiamo che nell'angolo a sx dell'entrata nel choistro del Palazzo Reale, la leggenda vuole che, sotto le fondamenta, ci sia una delle Sette Pietre Chakra lanciate dalla divinità Shiwa sul mondo. Sono centinaia e centinaia gli appassionati di questa materia che ogni anno arrivano a Cracovia solo per ricevere i benefici e vitali effetti della pietra.

A conclusione della visita al Castello consigliamo la visita alla Grotta del Drago, simbolo della città, (l’entrata è dal cortile del Castello) ed una passeggiata lungo una delle sponde del fiume Wisła (Vistola) da Il Drago del Castello Reale
dove si gode una vista del Wawel e del fiume molto affascinante e dove gli appassionati di fotografia potranno dare libero sfogo alla loro creatività.

Di sera la zona del centro storico, si riempie di luci, di musica e di turisti. Tantissime sono le possibilità di trascorrere le serate: ascoltando ottimo jazz live nei vari jazz club presenti in città ed eseguito da ottimi musicisti tra cui anche quelli famosi a livello internazionale che vivono a Cracovia, tipo Jarek Smietana; andare a ballare nelle tante discoteche presenti nelle strade adiacenti la Piazza del Mercato, o semplicemente sedere al tavolino di uno dei tanti ristoranti/bar che si affacciano sulla piazza e gustare caffè, bibite o birra.

Una delle tappe fondamentali in città è il quartiere ebraico Kazimierz, il vecchio ghetto, che oggi è una zona ricca di monumenti restaurati, importanti sinagoghe, localini, caffè e ristoranti molti dei quali di ispirazione ebraica. Anche qui, in particolare nell’aera della zona centrale, è possibile mangiare o semplicemente gustare una bibita o una birra in locali che sembrano di un’altra epoca. Piccoli caffè, arredati in modo particolarissimo che ospitano, nei week end, musica dal vivo tipo jazz o musica ebraica, e proprio durante i fine settimana il quartiere si riempie di vita notturna; tantissimi giovani polacchi e stranieri che IMGP2457vengono ad ascoltare musica, si incontrano e trascorrono le serate sino a notte fonda. Non mancano i locali etnici tra cui spicca anche qualche vero ristorante italiano (Al Dente). Tra i giovani frequentatori del quartiere è molto diffusa l’abitudine di mangiare a tarda sera ed a notte fonda la tipica  Zapiekanka, metà baguette tagliata in lunghezza, condita con olio di oliva, funghi, pomodoro, prosciutto cotto, ricoperta di formaggio e poi infornata. E’ un’ottima cena/spuntino e per i giovani polacchi e stranieri che vivono a Cracovia è diventata un’istituzione notturna (anche se è possibile gustarla a tutte le ore). Nella zona centrale del quartiere, in Plac Nowy, sorge una costruzione a forma rotonda, Okrąglak, con tantissime finestre a piano terra che affacciano sulla piazza da tutti i lati. E’ qui il zapiekanka luogo più importante dove poter gustare una vera Zapiekanka (2,00/2,50 EUR) e dove, a notte fonda vanno a rifocillarsi tutti i frequentatori della zona.

Queste sopra descritte solo alcune delle tantissime visite e passeggiate da poter effettuare a Cracovia e dintorni ………Vi aspettiamo a Cracovia!

 

 

 

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci; il nostro staff italiano è presente in città durante tutto l’anno e sarà lieto di potervi dare tutti i consigli e le informazioni su come muovervi senza sgradevoli sorprese, di potervi organizzare visite guidate in città e fuori città e darvi tutta l’assistenza che è nelle nostre possibilità. (Staff di visitarecracovia.it)

 

contatti visitare