Informazioni Utili

POLOGNECracovia è posta a 214 . s.l.m. ed è attraversata dal fiume Wisła (Vistola), che scorre anche ai piedi della collina dove sorge il Castello Wawel. E’ stata per moltissimo tempo la capitale della Polonia ed anche oggi, oltre ad essere in importante centro commerciale notevole per le stoffe, il pellame, le cartiere ecc., resta il fulcro culturale ed artistico della Polonia. E’ inoltre uno dei più importanti nodi ferroviari del paese con una Stazione Ferroviaria, rinnovata quest'anno, dotata di svariati collegamenti sia interni che con le principali capitali europee (Vienna, Praga, Berlino, Kiev, Budapest, Bucarest, Francoforte ecc.).

Cracovia, negli ultimi tempi, è entrata di prepotenza nella graduatoria delle città europee più visitate e con circa nove milioni di turisti all’anno si è imposta come la principale meta turistica della Polonia.

Negli ultimi anni la Polonia è entrata a far parte dell’Area Schengen con la conseguente eliminazione di tutti i controlli  terrestri, marittimi ed aeroportuali con i Paesi UE, pertanto bisogna solo munirsi di Carta d’Identità valida per l’espatrio o, in mancanza di questa, del Passaporto. 

Per quanto riguarda poi la legislazione relativa all’esportazione di beni artistici è importante sapere che c’è bisogno di un’autorizzazione per l’esportazione.

Per gli amici dei gatti e dei cani ricordiamo che sono obbligatori, per il loro ingresso in Polonia, il Passaporto ed il microchip (in alternativa del microchip, il tatuaggio) e, prima della partenza bisogna sottoporli alla vaccinazione antirabbica. In Polonia è valida la Patente italiana ed è obbligatoria l’Assicurazione RC per tutti i veicoli con cilindrata superiore ai 50 cm³.

La valuta ufficiale è lo Złoty polacco (cod. ISO PLN)

Stesso fuso orario dell’Italia

 

Ambasciata d'Italia a Varsavia:

Plac Dabrowskiego, 6 
00-055 Varsavia, Polonia
Tel.: +48 22 8263471 / Fax: +48 228278507
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Consolato Onorario d'Italia a Cracovia: 
ul. Wenecja, 3  
31-117  - Cracovia 
Tel. +48 124292921  / Fax +48 124112099
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Istituo Italiano di Cultura di Cracovia

ul Grodzka, 49

31-001 Cracovia

Tel. +48 124218946 / Fax +48 124219770

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Telefoni utili  

Numero Unico di Emergenza 112

Ambulanza: 999 
Polizia: 997 
Pompieri: 998


Soccorso stradale : Il numero valido su tutto il territorio è: 9637

 

La maggiore caratteristica dello sviluppo sociale in Polonia è data dal dialogo e dalle etnie che, durante il corso dei secoli, hanno occupato il territorio polacco. Le usanze, i modi, le tendenze riflettono le influenze subite dall’Est e dall’Ovest dell’Europa a cominciare dall’abbigliamento, che sin da XVI secolo era ispirato allo stile orientale,  ricco di ornamenti, all’architettura tedesca di cui la Polonia risentiva l’influenza, sempre nello stesso periodo.  Oggi il 98% della popolazione si definisce “polacca” e questo ci dimostra ampiamente come l’integrazione etnica ha avuto un notevole successo.

In Polonia, la tradizione sociale mantiene ancora oggi il baciamano durante gli incontri con il gentil sesso come la cortese abitudine, di quasi tutti gli uomini, di aprire la portiera dell’auto alla donna e farla entrare per prima in un edificio.

Ai polacchi piace discorrere delle bellezze naturali del proprio paese così come amano elogiare i personaggi illustri che hanno fatto la loro storia, incluso Giovanni Paolo II. E’ interessante ed utile sapere che al popolo polacco non piace che vengano identificati come vittime dell’era nazista e dell’era russa e sono sempre pronti a chiarire con tutti che la Polonia non è nell’Est europeo in quanto situata geograficamente al centro dell’Europa.

poland mwkDue caratteristiche peculiari del popolo polacco sono la riservatezza e la gentilezza a cui va accompagnata la grande voglia di rivalsa sociale ed economica nei confronti della società europea. A dimostrazione di ciò si può constatare l’alta percentuale dei giovani che parlano fluentemente diverse lingue (la più comune è l’inglese) e l’alta istruzione scolastica affiancata all’ottima attitudine dei polacchi nelle materie scientifiche. Considerevole è sicuramente l’apertura sociale che viene ampiamente dimostrata sia per la calorosa e cortese accoglienza dei turisti sia con l’altissimo numero dei giovani che per studio, lavoro e vacanza, si spostano continuamente tra le capitali europee.

Un ultimo flash è sicuramente per la religione. La Polonia, come l’Italia ed il Portogallo, è uno dei più eccellenti rappresentanti della religione cattolica nel mondo, infatti oltre il 96% dei polacchi è cattolico con un alto livello di osservanza e pratica ecclesiastica. (fonte: Polonia name)

 

banner orizz